mi chiederai

mi chiederai di essere gentile 

e io sarò scortese

mi chiederai di essere luce

e sarò tenebra

mi chiederai di essere compagna

e sarò solitudine

mi chiederai amore 

e sarò spietata crudeltà

e tu sarai tanto assetato

da solcare con la lingua la terra umida

d’autunno.

perché laddove è il tuo bisogno

non sia mai il mio dovere

e mai siano incatenati i miei denti

al tuo sorriso.

ma chiedimi di essere nulla -mio amore-

e sarò tutto ciò che vuoi:

e ci disseteremo -mia solitudine- del reciproco

pianto

e rideremo -mia tenebra radiosa-

dei luoghi vuoti che ci tormentano

i fianchi.

Bianca Bi

L’immagine è stata prodotta dalla fusione di una foto di mia madre e un ritratto di me composto dall’artista Daniela Magnaguagno.

3 pensieri su “mi chiederai

  1. Filippo Fenara

    Buonasera, sono Filippo Fenara del blog http://www.lemiecose.net, innanzitutto complimenti per la poesia che mi è piaciuta molto soprattutto nel contenuto desueto, in secondo luogo volevo cortesemente chiedere se posso ribloggarla nelle mie “carte carbone” Giovedì prossimo alle 12 per poi condividerlo su Instagram e Facebook, ovviamente con tutte le dovute attribuzioni e links al tuo blog (anche per la fotografia di copertina). Cosa ne pensi?
    Grazie comunque e buona serata.

    Piace a 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...