Il Personaggio Zeta pensa.

LO SPAZIO INCERTO

ho deciso di allontanarmi di qualche metro dai pensieri
è uno spazio incerto questo mio
le idee galleggiano nell’aria
a volte tanto pallide altre volte un po’ costrette al trucco e seducenti
dovremmo vivere con  belle idee a portata di mano
le mie sono vecchie e imbecillite davvero stralunate chissà forse un po’ defunte

è uno spazio incerto questo mio
ho perso il filo del discorso e m’offrono l’ago nel pagliaio
dorato, addirittura
per la scucitura, dicono, là nella tua persona
tutte le parole svolazzanti
(potessi non sentire)
s’annidano indelebili qui dentro, una dopo l’altra
come una maledetta pennellata di troppo
in un quadro già compiuto e non firmato
stupida dimenticanza!

è uno spazio incerto questo mio
ha pareti tenui di carta velina
e buchi un po’ qua e là
è difficile misurare la propria statura
senza che i piedi tocchino un suolo
così il sarto m’ ha fatto una nuova persona
ma l’ha cucita tanto grande che ogni due per tre mi cade

che spazio incerto questo
mio?
di tutti…di nessuno.
venite avanti
firmate pure
ma riportatemi il filo del discorso.

Bianca Bi

4 pensieri su “Il Personaggio Zeta pensa.

  1. allorizzonte

    Gli antichi rabbini sapevano che “ciò che tarda, avverrà”.
    Io, molto più modestamente, giungerei in ritardo solo per dire che uno scorcio di meraviglia sarà il tuo sbirciare.
    Ma ciò che resta, infine, è un esercito di anime che si pensavano perdute e che alla fine della canzone cantano a piedi uniti la gloria della loro disfatta.

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...